2009. La vita di...

Mentre nel cielo quasi viola splende la luna, quaggiù la mia tempia destra batte forte. Il solito mal di testa. Lo stesso dell'anno scorso: non è cambiato neppure questo.Breitling Replica Watches Oggi è il quarto giorno consecutivo e forse pastiglia o gocce riusciranno ancora una volta a lenire il dolore. Ma senz'altro non rimuoveranno le cause. Sarà forse il gran freddo di questo inverno rigido, forse...

Mi consolo ascoltando la mia canzone preferita di questi giorni, i primi giorni del 2009, pieni e vuoti. Giorni di altalena, presagio di uno stato transitorio, temporaneo. Concetti abusati del mio umore, condimento abituale del pasto quotidiano. Reiterati. Come il desiderio di cambiare.

Sempre chiuso nell'auto con il motore ed i fari spenti, intento a pensare a tutti i libri appoggiati sul comodino in attesa di essere letti. Ma le serate ed intere notti passano mentre osservo i numeri digitali proiettati sul soffitto della mia camera da letto. Eh già, non dormo bene: spesso mi ritrovo sveglio nel cuore della notte per poi faticare a riprendere sonno. Non serve neppure alzarsi, camminare un po' in casa, accendere la televisione. Restano i pensieri a dominare la veglia.

Mi consolo anche al pensiero di non essere l'unica mente sveglia. Chissà quanti altri - come me - si troveranno alla ricerca notturna di risposte o anche più semplicemente di una grande idea da mettere in pratica per questo inizio anno.

Buon anno a tutti.
Buon anno a chi cambierà vita ed anche a chi farà una tremenda fatica a farlo riuscendoci infine.
Buon anno anche a chi non farà nulla e che attenderà di essere trasportato dalla corrente in una direzione indefinita, decisa dal caso.
Buon anno alla mia vita ed anche a quelle che tenterò di interpretare.
Le vite che non mi appartengono ma che non riesco a svestire.
Le vite che non vorrei ma che non sono in grado di rifiutare.

 

Lascia un commento

  • Nome e Cognome:   *
  • E-mail:   *
  • Commento:
  • * Acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Condizioni per il trattamento dei dati personali - Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), il trattamento dei dati che ci vengono forniti è improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della riservatezza. Titolare del trattamente dei dati è la Sig.ra Marina Vittori. L'articolo 7 del decreto riconosce all'interessato il diritto di accesso ai propri dati e il diritto di chiedere, in qualunque momento, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione, il blocco dei dati trattati in violazione di legge, inviando un'e-mail a info@ilsognodegliaquiloni.it

 

Roberta Bertelli
19/01/2009

... buon anno anche a chi riuscirà a non farsi sfuggire ogni cosa bella di ogni giornata di questo 2009 ..a chi riuscirà a vivere intensamente ogni giorno, così come viene, così come capita ciao Massimo

Poesie e testi contenuti sul sito www.ilsognodegliaquiloni.it sono ESCLUSIVA PROPRIETA' DI Massimo Savoldelli e Marina Vittori
Tutti i testi sono protetti dalla L. 633/1941 sul diritto d'autore. Ne è vietata, quindi, ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta da parte del titolare. Ne è vietata inoltre la riproduzione, anche parziale, sul World Wide Web attraverso le tecniche di mirroring, framing, posting o tramite qualsiasi altro mezzo senza l'autorizzazione scritta del titolare.