Nulla per non perderti

Sto facendo poco per non perderti,
alterno pensieri dolci a coliche dolorose.
Come è stato difficile incontrarti,
cammino su e giù nella mia piccola casa.
Fa rabbia ricordare ora i progetti rinviati,
si doveva osare un po' di più
quanti segnali mancanti
quanti messaggi rimasti nelle intenzioni
io e te, trascurati, messi in secondo piano.

Un campo pieno di sterpaglie,
gli attrezzi mai indossati,
l'acqua per nutrire gli stentati germogli
è sempre piovuta un po' più in là
lasciandoci la gola asciutta e dolente.

La parete liscia e scivolosa
la nostra imperizia e sbadatezza,
gli appigli per ascendere verso la cima
si sono rivelati infidi e traditori
trascinandoci spesso verso valle.

Sto facendo nulla per non perderti
canzoni e telefoni dentro la mia testa.
Come è stato difficile viverti,
cammino su e giù nella mia piccola casa 
Fa tenerezza rammentare ora i passi compiuti insieme,
si poteva osare un po' di più
quanti eventi mancanti
quante promesse rimaste nelle intenzioni
io e te, nell'incuria, nelle ultime pagine, 
all'ombra delle altre fotografie
nell'ultima fila dei successi e dei trofei.


 

Lascia un commento

  • Nome e Cognome:   *
  • E-mail:   *
  • Commento:
  • * Acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Condizioni per il trattamento dei dati personali - Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), il trattamento dei dati che ci vengono forniti Ŕ improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della riservatezza. Titolare del trattamente dei dati è la Sig.ra Marina Vittori. L'articolo 7 del decreto riconosce all'interessato il diritto di accesso ai propri dati e il diritto di chiedere, in qualunque momento, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione, il blocco dei dati trattati in violazione di legge, inviando un'e-mail a info@ilsognodegliaquiloni.it

 

Poesie e testi contenuti sul sito www.ilsognodegliaquiloni.it sono ESCLUSIVA PROPRIETA' DI Massimo Savoldelli e Marina Vittori
Tutti i testi sono protetti dalla L. 633/1941 sul diritto d'autore. Ne è vietata, quindi, ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta da parte del titolare. Ne è vietata inoltre la riproduzione, anche parziale, sul World Wide Web attraverso le tecniche di mirroring, framing, posting o tramite qualsiasi altro mezzo senza l'autorizzazione scritta del titolare.